Sono presenti 855 interviste.

17/09/2021
CARLO AUDINO
''Sono un pittore che disegna quadri musicali di emozioni, soprattutto personali...''

08/09/2021
ALESSANDRA NICITA
''Mi interessa crescere ed evolvermi. È una bella sfida ma mi si cuce bene addosso...''

tutte le interviste


interviste

07/04/2021   LIALAI
  ''Tutti i miei brani sono legati tra di loro, finché questo “romanzo cantato” non sarà terminato...''

Tentare non nuoce. È stato così per Caterina Lalli, giovane artista che il giorno 26 Febbraio 2021 ha lanciato ufficialmente il suo singolo: ''Kill Me''. In arte Lialai, qualche mese fa ha contattato con un messaggio privato su instagram l'attore pornografico Rocco Siffredi, chiedendogli di realizzare il suo più grande sogno: essere protagonista del suo videoclip. La risposta non è tardata ad arrivare e lui, uno degli uomini più desiderati del pianeta, ha deciso di aderire a questa inaspettata richiesta.

Come è nato il tuo progetto artistico e qual è l’origine del tuo nome d’arte? ''Il mio progetto artistico è nato l’anno scorso durante il lockdown… avendo molto tempo per stare in casa, ho deciso di mettere su carta alcune parole e ho passato la maggior parte delle mie giornate cantando al karaoke. Lialai è il nome che i miei genitori volevano darmi quando sono nata, prima di scegliere, poi, Caterina. Ho scoperto questo nome solo qualche tempo fa e ho deciso di usarlo come nome d’arte perché mi è piaciuto moltissimo''.

Quali sono secondo te i pro e i contro dell’avvento del digitale nella musica? ''Sicuramente i pro dell’avvento digitale nella musica sono che ognuno di noi riesce ad avere con un semplice click qualsiasi brano rendendo quindi tutto molto velocizzato. I contro credo che siano che non c’è più una selezione della musica da parte degli ascoltatori, essendo appunto così semplice l’accesso a qualsiasi brano, togliendo anche l’emozione di comprare un CD del proprio cantante preferito''.

Il tuo primo singolo è stato “Dime” a cui è seguito “Kill Me”. Ci saranno altri seguiti? ''Ovviamente sto già lavorando al terzo singolo che sarà collegato a “Kill me”. Tutti i miei singoli saranno legati tra di loro finché questo “romanzo cantato” non sarà terminato. Una volta esaurita questa storia racchiuderò tutti questi singoli in un unico album e inizierò un nuovo romanzo con altri singoli collegati tra loro''.

Qual è la prima cosa che faresti se qualcuno ti dicesse “a partire da domani, la musica sarà la tua occupazione a tempo pieno”? ''Sicuramente farei quello che già sto facendo, cioè continuerei a metterci tutta la mia passione per la costruzione del prossimo singolo e del prossimo videoclip perché, come si nota già dei miei primi due singoli, per me la parte visiva inerente appunto al videoclip è importante tanto quanto il brano''.