Sono presenti 869 interviste.

14/10/2021
DEX PASCAL
''Indossare delle maschere, alla lunga, ci fa vivere una vita che non ci appartiene...''

12/10/2021
1LY
''Ci sono ancora ragazzi che hanno tanti sogni e s'impegnano per realizzarli...''

tutte le interviste


interviste

01/06/2021   DELMO
  ''Da che mi ricordo ho sempre avuto in mano una chitarra...''

Delmo (Andrea Del Moro) è un cantante di Milano che porta il genere indie ad uno step stilistico dai toni pop. Musicista, produttore musicale ed ora in campo come solista col singolo “Che spreco!”. Conosciamolo meglio.

Ciao Andrea. Sappiamo poco di te. Ci parli brevemente della tua storia in musica? ''Ciao ragazzi! Beh, da che mi ricordo ho sempre avuto in mano una chitarra. Ho sempre scritto canzoni e musica per altri artisti, tuttavia non ho mai pensato di incidere e pubblicare qualcosa di mio fino al 2020: anno in cui ho deciso di cambiare la mia vita da artista iniziando a mettermi in gioco canzone dopo canzone e cercando di farmi strada nella musica indie a colpi di chitarre, cori e batterie''.

I primi riscontri come solista li hai ottenuti col singolo “Volerò”. Quando accadde e cosa volevi comunicare con quella canzone? ''Era Giugno del 2020, il brano ''Volerò'' è nato come un esperimento di sonorità Lo-Fi in cui volevo parlare di come la fine di una relazione mi avesse lasciato un po’ disorientato. Era un periodo molto particolare e la sonorità del brano combaciava perfettamente con il mio mood''.

I tuoi brani sono più autobiografici o racconti anche di esperienze generali? ''Bella domanda, i miei brani sono molto autobiografici. Mi piace parlare di me, di come vedo la vita e di come la vivo soprattutto. Sto scrivendo anche storie di altre persone ma principalmente l’ispirazione mi viene guardando dentro e attorno me stesso''.

Se dovessi definire la tua musica, come la descriveresti e con quali risvolti reconditi? ''Solare, coloratissima e davvero suonata! La mia musica, come dicevo poco fa, è il frutto di una ricerca di sonorità che mi appartengono e sento dentro di me. Mi diverte creare delle melodie con chitarre e tastiere; cerco sempre di rappresentare il mio essere curioso ed empatico attraverso la mia musica. Anche nei miei video musicali, spero, questi canoni emergono in modo molto naturale. C’è molto colore, e la cosa mi piace!''.

Il nuovo singolo “Che spreco!” (dal sound evasivo) esce proprio in questi giorni e tratta dell’indifferenza tra due persone che, in passato, si sono volute molto bene. Tu pensi che tutto ciò succeda spesso e non solo tra ex innamorati? ''Penso che succeda soprattutto tra ex innamorati, tuttavia a volte capita anche tra vecchi amici e conoscenze. Il mio brano parla specificatamente di vecchie relazioni e rapporti con ex fidanzati/e. Credo sia un tema molto comune in quanto molte persone, una volta finita la relazione, tendono a dimenticare e ignorarsi. E’ proprio uno spreco!''.

Quali elementi ti piacerebbero uscissero evidenti del tuo modo di essere persona ed artista? ''La spontaneità e soprattutto la passione. La musica è una parte che colora la mia vita, tuttavia al momento è soltanto una splendida passione che mi toglie ore di sonno alla notte e non una professione. Sto lavorando duro affinché le due cose possano combaciare un giorno. Sono un ragazzo determinato e mai presuntuoso, se ciò che scrivo piacerà allora “il successo” arriverà da sé, altrimenti la musica resterà comunque una parte molto importante della mia vita extra lavorativa''.

Stai già lavorando all’album? Se sì, ci puoi anticipare qualcosa dei suoi contenuti? ''Sono felice di poter dire che sto scrivendo davvero tanto in questo ultimo anno, sono in un periodo molto favorevole della mia vita. Questo mi sta portando ad essere molto produttivo e pieno di energie, infatti passo diverse ore nel mio studio di registrazione ad incidere nuovi brani. Ci sono tante canzoni pronte ad essere ascoltate: molte parlano di me, alcune seguono storie di cui mi faccio portavoce e canzoniere, altre raccontano di come io vedo la vita. Presto spero di poter racchiudere tutti questi brani in un album, tempo al tempo!''.

Stai meditando di salire sul palco per promozionare il disco o ancora tutto è da definire, vista l’emergenza in cui siamo invischiati? ''Mi piacerebbe molto avere all’attivo un po’ di esperienza sui palchi (specialmente i grandi palchi) e vivere di musica, che sento essere quello che meglio mi viene nella vita. Non appena ci sarà la possibilità son sicuro che mi fionderò su qualche palco a raccontare chi sono attraverso la mia musica!''.

Augurando ottime prospettive, salutiamo Delmo con l’auspicio che il suo singolo possa infondere buon umore e far riflettere sull’inutilità del risentimento relazionale. (Max Casali)