Sono presenti 869 interviste.

14/10/2021
DEX PASCAL
''Indossare delle maschere, alla lunga, ci fa vivere una vita che non ci appartiene...''

12/10/2021
1LY
''Ci sono ancora ragazzi che hanno tanti sogni e s'impegnano per realizzarli...''

tutte le interviste


interviste

29/06/2021   AURA MONE'
  ''La mia musica è un contenitore colorato dove metto tutto ciò che provo...''

Dal 18 giugno è disponibile in rotazione radiofonica “GIVE ME UP”, primo singolo di AURA MONÈ già presente su tutte le piattaforme di streaming. Quello di AURA MONÈ vuole essere un esordio solista all’insegna della pop-dance made in Italy: ecco, dunque, “GIVE ME UP”, prima release della giovane artista, una colonna sonora perfetta per l’imminente stagione estiva. Il videoclip ufficiale del brano, diretto da Aura Monè e Stefano Picchi, include una sequenza di immagini di backstage che vede la trasformazione dell’artista dal trucco al finale passando per un balletto coinvolgente, dal sapore pop dance estivo e assolutamente made in Italy.

Hai voglia di raccontarci un po’ chi sei? ''Certo! Mi chiamo Matilde Giusti, in arte Aura Monè. Sognatrice, malinconica, curiosa verso ogni forma di espressione dell’essere umano, e 100% italiana. Sono una cantautrice ed ho da poco pubblicato il mio primo singolo “Give Me Up”. Dare vita ad un progetto musicale per me è stata una scelta che si appoggia sull’urgenza, sul bisogno di manifestazione del mio essere e del mio pensiero. La mia musica è leggera, accessibile, un contenitore colorato dove metto tutto ciò che provo ed ho vissuto personalmente, e sarà sempre così a prescindere dal genere musicale che sceglierò nel mio percorso di espressione. Voglio divertirmi, guardare altrove e spero che questo sia quello che accade al pubblico quando mi ascolta''.

Come è nata l’ispirazione per il tuo primo singolo? ''“Give Me Up” nasce in piena pandemia Covid-19, un momento estremamente difficile, ma altrettanto produttivo da un punto di vista artistico. Mi sono ritrovata in una condizione di assenza di vie di uscita, che mi ha portata inevitabilmente a guardarmi dentro e far luce su una serie di blocchi, paure e schemi che stavo recitando da tempo. Ho iniziato a vedere tutto questo come qualcosa da “togliere” per fare spazio, per visualizzare un’immagine di me più nitida. Da qui il titolo, che letteralmente in italiano si traduce con “Mollami!”. “Give Me Up” è, infatti, un invito a rompere le catene, a lasciarsi alle spalle etichette e convenzioni per trovare il coraggio di accettare finalmente sé stessi''.

Che cosa ascolti quando non sei impegnata nella creazione di un nuovo pezzo? ''Devo dire che spazio molto, in quanto appassionata di musica in tutte le sue forme. Mi piace ascoltare vari generi, perché credo profondamente nella contaminazione artistica e nel potere di aprire la mente della musica e dell’arte in generale, specialmente quando si vuole comporre e scrivere qualcosa di nuovo''.

Che cosa possiamo aspettarci dal futuro di Aura Monè? ''Continuerò a scrivere, perché è un’esigenza intima che mi aiuta a dare forma alle cose e a quello che sento. Un modo anche per dialogare con le persone, che spero potranno conoscermi attraverso la musica. Per il resto… lo scopriremo insieme!''.