Sono presenti 855 interviste.

17/09/2021
CARLO AUDINO
''Sono un pittore che disegna quadri musicali di emozioni, soprattutto personali...''

08/09/2021
ALESSANDRA NICITA
''Mi interessa crescere ed evolvermi. È una bella sfida ma mi si cuce bene addosso...''

tutte le interviste


interviste

18/07/2021   PIZZI
  ''Non faccio programmi, di sicuro però la musica sarà la mia fedele compagna di questo viaggio...''

Dal 2 luglio è disponibile in rotazione radiofonica “AEROPLANO” (Duemme musica), il nuovo singolo di GIANCARLO PIZZI. ''Aeroplano'' è un brano nato dall'esigenza di comunicare che, arrivati a un certo punto della vita, si sente la necessità di circondarsi di persone sincere e amici veri, gli unici autentici passeggeri da portare a bordo, appunto, dell'aeroplano. Come in qualsiasi grande viaggio, in questo caso la vita, ci lasciamo sempre qualcosa o qualcuno alle spalle ed è giusto che esso rimanga nel passato.

Hai voglia di raccontarci un po’ chi sei? ''Sono Giancarlo Pizzi, sono un cantautore di Sulmona, nella provincia di L’Aquila. “Open” è il mio primo album da solista che uscirà il prossimo 30 settembre. Il disco è stato interamente scritto e composto da me, mentre nelle registrazioni mi sono avvalso delle professionalità di Luca Carocci al basso e alla chitarra, Michael Barker e Giovanni D’Ambrosio alla batteria. Da buon abruzzese amo la montagna e l’opportunità che questa mi offre di stare a stretto contatto con la natura''.

Come è nata l’ispirazione per il tuo ultimo singolo? ''Sono convinto che i brani nascano da una necessità. La scrittura e la composizione sono per me sempre molto istintivi e così è stato anche per “Aeroplano” che rappresenta la metafora della vita, della necessità di circondarsi di persone sincere e amici veri, gli unici autentici passeggeri da portare a bordo dell’aeroplano''.

Che cosa ascolti quando non sei impegnato nella creazione di un nuovo pezzo? ''In questo periodo sto ascoltando Sufjan Stevens, le sue composizioni mi hanno letteralmente travolto. Credo che sia molto difficile trovare nell’attuale panorama musicale un artista così versatile, che riesce ad inserire all’interno dei suoi dischi l’elettronica fusa con strumenti d’orchestra come trombe, arpe, viole. C’è un album che amo più di tutti ed è ''Illinois''''.

Che cosa possiamo aspettarci dal futuro di Pizzi? ''Per carattere, non sono abituato a fare programmi. Affronto e vivo la vita con molto fatalismo, giorno di giorno. Di sicuro però la musica sarà la mia fedele compagna di questo viaggio''.