Sono presenti 895 interviste.

03/12/2021
SARA SCIARRA
''Il live è il culmine di tutto il processo creativo, è dove esplode tutto...''

03/12/2021
MONIA
''Raccontare le volte che rincorriamo emozioni non nostre, persone non nostre, vite non nostre...''

tutte le interviste


interviste

19/10/2021   MURIEL
  ''Qualsiasi ostacolo è uno stimolo per guardarmi dentro, fare ancora meglio e diventare più combattiva...''

Dalla musica, al cinema e la recitazione, come nascono queste passioni in te? Trovi una correlazione tra le due? ''Amo il mondo dello spettacolo in tutte le sue forme e arti, fermo restando che la mia prima professione è quella di cantante e la mia passione principale rimane sempre e solo la musica. Nel cinema e nella recitazione mi sono avvicinata più che altro per curiosità e divertimento, come quando ho partecipato a diversi film come "Lezioni di Cioccolato" con Luca Argentero, "Don Matteo" con Terence Hill o la fiction "La Terza Verità” con Enzo De Caro e Bianca Guaccero. Sono totalmente affascinata dai set, dal backstage e da come si porta in scena una fiction. Trovo una stretta correlazione tra le due arti proprio perché se ami stare al pubblico, se senti di stare a tuo agio tra le telecamere, se ami anche tutto ciò che c'è prima di entrare in scena (anche i tempi morti spesso lunghi e snervanti!) sei proprio una persona che è fatta per stare in questo mondo''.

Muriel, a cosa dobbiamo questo nome d'arte? ''Muriel è il mio vero nome, con un nome cosi particolare e artistico non potevo desiderare di meglio. Ho sempre usato però il mio vero nome associato alla parola “cantante”, diventando così “Murielcantante”''.

Il tuo nuovo singolo "L'amore arriva solo di domenica" ci parla di una coppia talmente presa dai mille impegni della vita, che non riesce a trovare il tempo per amarsi. Ti è capitato di vivere una situazione del genere? Sei una donna molto impegnata e presa dai suoi obiettivi? ''Sono sempre stata una donna indipendente, forte e decisa a realizzare i propri sogni e obiettivi da quando ero appena maggiorenne, e sapevo chi volevo essere e cosa volevo fare nella mia vita. Non mi sono mai fermata davanti a problemi o ostacoli, anzi, per mia indole qualsiasi ostacolo, nella vita privata e in quella lavorativa, sono stimoli per guardarmi dentro, fare ancora meglio e diventare più combattiva per i miei sogni. La prima volta che ho letto il testo del brano mi sono subito rispecchiata nei protagonisti della canzone, una coppia moderna sopraffatta dagli impegni quotidiani, dalla tecnologia e dalla frenesia di un mondo moderno che non riesce a viversi appieno e non trova mai un attimo per stare insieme, per staccare la spina e per dedicare un po’ di tempo al partner. Chi è che non si rispecchierebbe in loro ai giorni nostri?''.

"Piove, ma tornerà il sole" citando il ritornello del tuo singolo. È stato un anno diverso da tutti, difficile per molti versi. La pandemia è stata per te un'occasione per dedicarti alle tue idee musicali, visto che il tuo nuovo singolo esce dopo un periodo così particolare? ''Trovo il bello anche nei periodi difficili, non mi abbatte mai (quasi) nulla, anzi, trovo il modo di crescere e di migliorare quando le cose vanno meno bene. Ho scelto forse uno dei periodi storici più difficili per uscire con un brano, ma in tempo di pandemia il destino, Dio e la mia perseveranza mi hanno donato uno dei più bei incontri dal punto di vista umano e musicale con la mia vocal coach e produttrice Roberta Faccani, persona che io stimo da sempre. Ho iniziato con lei nel 2019 un percorso artistico musicale di crescita e perfezionamento vocal coaching sfociato poi anche nel brano affidatomi come interprete. "L'amore arriva solo di domenica" è per me ad oggi una grande soddisfazione personale perché posso dire che anche nei periodi meno belli possono nascere gran belli incontri che ti possono cambiare la vita''.

Credi che la pandemia ci abbia aiutati a rivalutare l'importanza degli affetti e a "rallentare"? ''Sicuramente sì, questo periodo di grande crisi pandemica credo che ci abbia un po’ rallentato, ci ha fatto riflettere, conoscere e capire molte cose. Ci ha fatto scoprire gli affetti stando più insieme a chi per noi è caro, ci ha fatto fare un viaggio introspettivo, proprio come ho fatto io, dove nei momenti di lockdown mi ripetevo con le lacrime agli occhi "non può finire così”. La musica che per me è tutto: anni di sacrifici, di duro lavoro, di studio e dedizione... non poteva finire così, e infatti non lo è stato''.

Quali sono i tuoi sogni e le tue aspettative dopo questo lancio nel mondo del cantautorato? ''Parte del mio sogno già l’ho realizzato pubblicando questo mio inedito. In tempi così duri, per me è stata una sfida. Mi sono buttata in questo progetto con tutta me stessa per lanciare il messaggio che è possibile credere nei propri sogni anche quando sembra che tutto vada a rotoli e non vedi più nulla di positivo. Voglio far conoscere la mia voce e la mia musica a quante più persone possibili, ritornare a viaggiare e portare in giro la mia arte, sperando che quello che abbiamo vissuto in questo ultimo anno sia solo un ricordo. Ho diversi progetti musicali importanti ai quali stiamo lavorando con tutto il mio staff e spero che mi possiate seguire in questo mio fantastico viaggio nella musica''. (Naomi Lucino)