Sono presenti 1084 interviste.

25/11/2022
AKA STEVE
''La mia famiglia mi rende consapevole di ciò che sono e dei valori che ho...''

22/11/2022
VITTORIO DE ANGELIS
''Affrontare generi e atmosfere con soluzioni nuove e diverse da quelle più prevedibili...''

tutte le interviste


interviste

10/12/2021   MIKELE
  ''È tutta questione di costanza: mai smettere di lottare per un sogno...''

mikele, rigorosamente tutto minuscolo, è una delle più fresche e interessanti realtà del Crossover della nuova generazione. L’artista da qualche settimana ha rilasciato il suo primo singolo dal titolo “Dalla Culla”, un brano interamente prodotto da lui che trae influenza dalla techno. Con il suo sound europeo mikele unisce e mixa diversi generi musicali soltanto in apparenza lontani, amalgamandoli a lingue diverse, frutto dei suoi studi e delle sue esperienze.

Quando hai capito che avresti voluto fare il cantante e che questa sarebbe stata la tua strada? C’è un momento particolare che ricordi? ''Cinque anni fa sono andato a un concerto di un amico. Vederlo spaccare sul palco mi ha dato emozioni uniche. È lì che mi sono reso conto di volerlo fare anch'io''.

È da poco uscito “Dalla culla”, il tuo primo singolo. Come ti piace raccontarlo? ''La mia vita ripercorsa attraverso i momenti più difficili, in cui ho affrontato la morte''.

In termini di esperienza e formazione c’è qualcuno a cui devi dire grazie? ''Assolutamente. I Meds, il mio primo gruppo musicale, con cui ho suonato sul palco per la prima volta. Con loro ho scoperto quant'è bello interpretare canzoni''.

Da artista indipendente quale sei, quanto pensi sia difficile farsi notare ed entrare, quindi, nel mercato discografico? ''È complesso ma nel giro di secondi può diventare semplicissimo. È tutta questione di costanza: mai smettere di lottare per un sogno. Basta una canzone per cambiare tutto, ascoltata dalla persona giusta nel momento giusto. Ne sono convinto''.

Hai già dei concerti in programma? Cosa ci dobbiamo aspettare da un live di mikele? ''Nessun concerto in programma per ora, ci sto lavorando. Chi verrà a un mio concerto entrerà sicuramente nel mio mondo, e non vedo l’ora che questo possa accadere''.

Cosa c’è nel tuo futuro? ''Molta musica, un libro. Sto anche cercando di portare a casa dall'Ecuador un husky. Se riuscissi sarebbe una bella cosa. Vorrei farle fare una cucciolata in Italia''.