Sono presenti 277 recensioni concerti.


BABA SISSOKO "Live Nadir Padova 08-11-18"
   (2018)


SERGIO CAMMARIERE "Live Teatro Politeama Catanzaro 27-10-18"
   (2018)

tutte recensioni concerti


recensioni concerti

STEPHEN STILLS   "Live Teatro Smeraldo Milano 03-10-2008"
   (2008)

Stephen Stills, uno dei musicisti più influenti di quella stagione passata alla storia del rock per l’esibizione a Woodstock, si presenta sul palco con la band al completo per una vibrante esecuzione di ''X Y'', poi la band esce ed inizia il primo set di questo anomalo concerto. Da solo sul palco, alternando chitarre acustiche con accordature diverse, per circa un'ora passa al vaglio il suo vasto repertorio, dando però una prova altalenante delle sue ben note capacità. Cali di voce, soprattutto sulle note alte, e buoni assoli alla chitarra acustica ma non quanto ci si aspetterebbe, rendono la prima parte del concerto inferiore alle attese. Il pubblico di fans perdona con lunghi applausi, ma sottovoce commenta sui colpi inferti all’artista dal passare del tempo e dal probabile uso di alcol e altre sostanze alteranti. Lui comunque fisicamente sembra in ottima forma, divertito e disponibile, presenta i brani, scherza col pubblico, ironizza sulla chiusura dei ristoranti in Italia tra le 15,00 e le 18,00, costringendolo a cenare dopo le prove e subito prima del concerto. Alla fine del primo set rientra la band, per un brano elettrico di chiusura. Al rientro sul palco per il secondo set “full band” tutto cambia. Sarà la magia della chitarra elettrica imbracciata al posto dell’acustica, sarà la band che copre alcune imprecisioni (sarà forse per aver finalmente digerito la cena?), ma ora sul palco c’è il grande Stephen Stills che ricordavamo. Grande voce, soprattutto sui timbri alti, ottimo alla chitarra elettrica con splendidi assoli, carichi di energia, decisamente in grado di riportare il pubblico indietro di quaranta anni, ai tempi di “Love The One You're With” e “Find The Cost Of Freedom”, fino a quella “Carry On” tratta da ''4 Way Street'', che tutti cantano a memoria. Un concerto dalla doppia faccia, che alla fine, dopo oltre due ore, riesce comunque a soddisfare pienamente il pubblico, soprattutto quella parte che ancora ricorda con affetto C. S. N. & Y. Negli ultimi due anni, tre dei quattro componenti del mitico quartetto sono passati per Milano. Adesso non resta che attendere Nash, nella speranza di vederli magari prima o poi insieme sullo stesso palco. (Giorgio Zito)