Sono presenti 271 recensioni concerti.


NICK CAVE AND THE BAD SEEDS "Live Piazza Napoleone Lucca 17-07 18 (2a recensione)"
   (2018)


NICK CAVE AND THE BAD SEEDS "Live Piazza Napoleone Lucca 17-07 18 (1a recensione)"
   (2018)

tutte recensioni concerti


recensioni concerti

SUBSONICA   "Live Arena della Regina Cattolica Rimini 09-07-2011 "
   (2011)

Tranche estiva dell'"Eden Tour 2011" che fa tappa in terra romagnola, in un'Arena della Regina non sold-out, ma che comunque garantisce un discreto colpo d'occhio, in questo primo week-end di luglio. Il concerto inizia alle 21:30 con "Giorni a perdere", "Albascura" e "L'ultima risposta", canzoni a sfondo sociale, contro questo sistema dell'apparire, proseguendo poi con "Up patriots to arms", cover dell'eclettico cantante siculo Franco Battiato. Seguono "Nuvole rapide", "Aurora sogna" dove Aurora è la classica teenager che vuole di più dal suo corpo. Seguono la classica "Depre" e "Sul Sole" dall'ultimo album, come "Quando", che anticipa la pausa. Ripresa con la soporifera "Eva Eva", che si riprende però nel finale, con Ninja che pesta sui piatti come un fabbro e svariati Watt di luci sparati sul pubblico. Seguono vari pezzi da varie annate, come "Non identificato", "Liberi tutti", "L'errore", "Colpo di pistola", chiudendo con "Istrice" la seconda parte del concerto. Il finale è da urlo con "Eden", title track dell'ultimo album, seguono "La funzione", le acclamatissime e ormai più che classiche "Disco labirinto" e "Tutti i miei sbagli", passando per "L'errore", la bellissima "Strade", e chiudendo con "L'angelo", in duetto voce/tastiera, con Samuel a cantare e Boosta "in regia" con la sua tastiera "a molla". Concerto divertente, anche se si iniziano a sentire la mancanza di pezzi come "Mammifero" e "Nuova ossessione", ma poi si sa, non si può accontentare tutti! Samuel, da buon leader quale è, interagisce con i compagni, scherza con i tecnici e fa divertire il pubblico, regalando un momento veramente rock: sul finale di "Colpo di pistola", coadiuvando Ninja alla batteria, batte il tempo con il microfono sui piatti. (Marco Graziani)