Sono presenti 277 recensioni concerti.


BABA SISSOKO "Live Nadir Padova 08-11-18"
   (2018)


SERGIO CAMMARIERE "Live Teatro Politeama Catanzaro 27-10-18"
   (2018)

tutte recensioni concerti


recensioni concerti

BIG MOUNTAIN COUNTY   "Live Circolo degli Artisti Roma 27-07-2014"
   (2014)

Vagando per le vie della Capitale giungo, quasi attratto dal canto rock di una sirena, al Circolo degli Artisti del quartiere Pigneto. Incuriosito dalla forte atmosfera adrenalinica che si percepiva già dall’ingresso, entro nella sala destinata solitamente alla disco e alla musica live. Quella sera si esibiscono tre gruppi, tutti e tre molto forti a dire il vero, ma ciò che mi colpisce maggiormente è la carica di rude rock’n'roll dei B.M.C. Big Mountain County. Loro sono in 4: Alessandro Montemagno (vox & guitar), Francesco Conte (guitar & keyboards), Bruno Mirabella (drums) e Wolfman Bob (bass), ma sembrano essere almeno il doppio su quel palco. Iniziano a suonare i loro brani seguendo una scaletta che mette a dura prova cuori e facoltà uditive dei presenti, a causa della potenza aggressiva e adrenalinica del loro rock nudo e crudo. Successivamente, girovagando per il web mi accorgo, come si è soliti dire, di aver proprio scoperto l’acqua calda. Già, perché per fortuna in tanti prima di me si sono accorti di quanto questi ragazzi “spacchino”! Infatti, attualmente i B.M.C sono reduci da due tour alla conquista dell’Europa dell’est, toccando paesi come Germania, Serbia, Croazia, Polonia, Ungheria, Bosnia, e presentando il loro primo EP ”7”. E poi, udite udite! Nella primavera del 2014 questi quattro scalmanati si sono addirittura aggiudicati l’Arezzo Wave Band Lazio 2014, battendo la concorrenza di circa duecento band underground del Lazio, un risultato niente male direi! Insomma, sono fiero di poter dire di aver ampliato la mia cultura musicale con del sano rock’n'roll che, cosa più unica che rara, fortunatamente sta già ottenendo dei buoni riscontri, ma siccome voglio essere molto generoso col pubblico che mi leggerà, non posso non consigliarvi di ascoltare questi ragazzi, forte della convinzione che non riuscirete a rimanere seduti sulla vostra sediola, ma che, alla prima nota di “My time”, comincerete a pogare come matti nella vostra stanzetta! (Alessio Boccali - Musicaitalianaemergente.it)