Sono presenti 267 recensioni concerti.


PINO E' "Live Stadio San Paolo Napoli 07-06-18"
   (2018)


PATRIZIA LAQUIDARA "Live Cineteatro Astrolabio Villasanta 18-05-18"
   (2018)

tutte recensioni concerti


recensioni concerti

PINO E'   "Live Stadio San Paolo Napoli 07-06-18"
   (2018)

Si è svolto allo stadio San Paolo di Napoli il tanto atteso concerto tributo a Pino Daniele, il grande artista scomparso troppo presto, tre anni fa. Da tempo il “gotha” della musica italiana aveva dato la propria disponibilità per questa fatidica data. Così abbiamo presenziato per voi a questo “Pino è”, un evento con pochissimi precedenti in Italia, sicuramente unico a livello mediatico, grazie anche alla diretta su Raiuno, ma con uno scopo benefico. Tutti gli artisti, infatti, hanno partecipato a titolo gratuito, e tutte le offerte che si potevano inviare tramite sms sono state devolute ad associazioni per la tutela dei bambini. Ma veniamo al concertone, quasi cinque ore di musica con duetti e collaborazioni straordinarie, immagini di repertorio e interventi di attori e comici. Alle 20,40 la serata si è aperta sulle note di “Quando”, con immagini dell’indimenticato Massimo Troisi che parlava di Pino Daniele. Quindi il primo brano live, “Yes I know my way”, eseguito dalla band storica di “Nero a metà” (uno degli album più famosi del nostro), con James Senese al sax e la voce di Pino stesso, e la partecipazione di Jovanotti. Il quale, dopo un breve intervento di Alessandro Siani, ha eseguito con la sua band “Putesse essere allero”. Di seguito Biagio Antonacci con “Che Dio ti benedica” e “Che male c’è”, in duetto con Alessandra Amoroso. Ogni artista ha un aneddoto che lo lega a Pino, e alcuni di loro sono visibilmente emozionati, nel parlare del cantautore e raccontare la loro amicizia con lui. La serata prosegue tra testimonianze di Salemme, Panariello, Brignano, e interventi in video di Favino, Giallini e Arbore, tra gli altri. Mentre per la musica non possiamo citare tutte le esecuzioni, ma menzioniamo almeno la stupenda interpretazione di “Questo immenso” da parte di Giorgia; le esibizioni di Fiorella Mannoia in “Quando” con Elisa, in “Terra mia” con Giuliano Sangiorgi e da sola in “Senza 'e te” e nella stupenda “Sulo pe’ parla’”; o ancora Claudio Baglioni al piano con “Alleria” e con la sua “Io dal mare” con la chitarra di Pino; Eros Ramazzotti e Jovanotti in “A me me piace 'o blues”; Elisa e la Nannini con “Je so’ pazzo”; Massimo Ranieri e Giuliano Sangiorgi con “Sicily”, Irene Grandi con la sua famosissima “Se mi vuoi”. E ancora De Gregori, Il Volo, Mario Biondi, Clementino, Emma, Venditti, Zampaglione, Vanoni, Turci e tanti tanti altri. È l’una passata quando il concerto termina con Biagio e il suo duetto con Pino “One day”, seguito dalla conclusiva “Napul’e’” con tutto lo stadio che canta a squarciagola. Perché davvero ''Pino È'' e non era, è stato e sempre sarà. Una serata che non dimenticheremo. (Francesco Arcudi)