Sono presenti 274 recensioni concerti.


LOREDANA BERTE' "Live Teatro Politeama Catanzaro 20-09-18"
   (2018)


PUBLIC IMAGE LTD. "Live Rocca Malatestiana Cesena 29-07-18"
   (2018)

tutte recensioni concerti


recensioni concerti

AVRIL LAVIGNE   "Live Alcatraz Milano 13-03-2003"
   (2003)

Data: 13 marzo 2003. Luogo: Milano. Evento: Try to Shut me up tour. Finalmente dopo aver girato in lungo e in largo Europa e America l’attesissima rivelazione del 2002, la canadese Avril Lavigne, sbarca in Italia all’Alcatraz di Milano, uno dei locali più conosciuti, per i concerti che ha ospitato in precedenza, da tutte le star internazionali. La stella canadese arriva in Italia preceduta dall’uscita di tre singoli, estratti dal pluripremiato album 'Let Go', che l’hanno consacrata definitivamente nelle posizioni che merita: le prime. Ed è proprio con il suo secondo fortunatissimo singolo, quello con cui si è distinta maggiormente dalle altre cantanti con il suo spirito libero e soprattutto basato sulla musica e non sull’apparire, che inizia il suo concerto. La folla dopo aver ascoltato, e essersi riscaldata, con le note del gruppo spalla Our Lady Peace inizia a fremere perché l’ora dell’inizio dello show è vicina… ore 20.55… -5 minuti… sarà in ritardo? si farà attendere?... niente di tutto ciò… l’ora scritta sul biglietto parla chiaro… ore 21.00 inizio del concerto e cosi è stato! Alle ore 21.00 un riflettore con una stella, l’icona della giovane cantante inizia ad illuminare il palco, la folla inizia a capire che il momento è molto vicino, si sentono dei passi, rumori di chitarre, Matt inizia a far scaldare la sua batteria con una rullata che a molti sembra non finire mai… in un batter d’occhio il sipario scende e accanto al bravo batterista c’è Avril in piedi con la bandiera della pace in mano, quale migliore occasione per un cantante di dimostrare la proprio solidarietà verso un mondo che va a rotoli nel proprio concerto? Ed Avril a queste cose pensa eccome… un salto verso il palco e l’inconfondibile sound di 'Sk8ter Boi' inizia ufficialmente lo show! Le aspettative da parte dei fans che la vedevano per la prima volta dal vivo in Italia erano molte… risultato stupefacente… Avril, seppur giovanissima riesce a coinvolgere con la sua verve, che indubbiamente la rende unica nel panorama odierno musicale, a coinvolgere gli ascoltatori come non mai, un’energia e una grinta che pochi alla sua età possono sfoggiare… il concerto ovviamente ha offerto una ricca girandola di emozioni, come del resto si hanno quando si ascolta 'Let Go', emozioni forti dove puoi sfogare la tua grinta con pezzi come 'Losing Grip', 'Unwanted', canzoni come 'I’m with you', 'Tomorrow' (suonata tra l’altro in una speciale versione unplugged accompagnata da un superbo Evan) e 'Too much to ask' che ti fanno sognare e ritornare di nuovo con forza a canzoni che ti fanno riflettere sui temi odierni della vita, così facile ma nello stesso tempo così complicata con 'Mobile', 'Anything but Ordinary' e il suo pezzo ovviamente che l’ha fatta affacciare di prepotenza nel mondo della musica: 'Complicated'. Pezzo che ha voluto fare insieme a due fortunati fans che hanno avuto l’onore di accompagnare la brava artista di Napanee nell’esecuzione della sua più famosa hit. Pause per riposarsi? per riprendere fiato come fanno tutti i cantanti? Certo che no… un’ora e un quarto, all’incirca, soltanto intervallate da cambi di chitarre ed accordature varie… un concerto ovviamente che ha amplificato di gran lunga le considerazioni su di lei, un live dove si è potuto ammirare la sua grande personalità e capacità di coinvolgimento con il pubblico… molti cantanti anche molto più vecchi di lei alla prova concerto dal vivo non ne escono sempre vincitori… non è il caso di Avril… una ragazza giovane, anzi giovanissima che rispecchia appieno il suo simbolo… una stella! (Alessio Vissani)